Syria: Who Coordinated Monday’s Terror Attacks?

Courtesy SANA

by Miri Wood

Segue la traduzione in italiano. 

On Monday 5 September, in the morning, six takfiri bombings murdered 4o Syrians, and wounded dozens more.

Twin bombings struck Tartous countryside, which suffered the largest casualties.  A car was remotely detonated on Arazona bridge and was followed by a double tap suicide bomber to kill those who rushed to help the wounded.  In al Hasaka, a motorcycle was remotely detonated on the roundabout, killing 5 and injuring 2.  Another car bomb was exploded at the entrance of Bab Tadmur neighborhood in Homs, martyring 4, wounding 10.

The west does not ask the “moderateterrorists to stop bombing Syria.

sana (3).jpg

Courtesy SANA
Courtesy SANA

The double suicide bombers in al Sabbounoura (Damascus) only killed one, and injured 3.

These six bombings come one day after Israel launched three missiles against Syrian Arab Army military sites.   Israeli media reported the breach of Syrian sovereignty as “retaliation” for a mortar landing in the Israel occupied Syrian Golan, from the non-occupied Golan.  Though Israel is not specifically a member of the fascist coalition bombing the SAR on a regular basis, Israel has independently bombed the SAR on more than one dozen occasions since the crisis was launched in 2011.  It is no secret that Israel has frequently come to the rescue of the terrorist al Qaeda factions against Syria.

Netanyahu visits al Qaeda terrorists getting free wound care in IDF units in the Occupied Golan
Netanyahu visits al Qaeda terrorists getting free wound care in IDF units in the Occupied Golan

In her report from Syria, Afraa Dagher notes that the new spike in terror is related to recent and significant gains made by the Syrian Arab Army (committed to liberating all of Syria from the terrorists).

Lunedi ‘5 settembre, al mattino, sei bombardamenti takfiri hanno ucciso 4o siriani, e ferito decine di altri.

Il duplice attentato ha colpito la periferia di Tartous dove sono state registrate le maggiori perdite. Una macchina è stata fatta esplodere a distanza sul ponte Arazona ed è stato seguito dopo poco da un attentatore suicida per uccidere coloro che si erano recati li per aiutare i feriti. In al Hasaka, una moto è stata fatta esplodere a distanza sulla rotonda, uccidendo 5 persone e ferendone 2. Un’altra autobomba è esplosa all’ingresso del quartiere di Bab Tadmur a Homs, 4 martiri, 10 feriti.

Ma l’Occidente non chiede ai terroristi moderati che smetta di bombardare la Siria.

Altri attentatori suicidi ad al Sabbounoura (Damasco) hanno ucciso una persona, e ferito 3.

Questi sei attentati succedono il giorno dopo che Israele ha lanciato tre missili contro siti militari governativi siriani. I media israeliani riportano la violazione della sovranità siriana come “rappresaglia” per un atterraggio di mortaio in Israele cioè nel Golan Siriano  occupato. Israele ha bombardato l’esercito siriano più di una dozzina di volte a partire dal 2011. Non è un segreto che Israele è spesso giunto al salvataggio dei terroristi delle fazioni di al Qaeda contro la Siria.

Netanyahu visits al Qaeda terrorists getting free wound care in IDF units in the Occupied Golan
Netanyahu visita terroristi di al Qaeda che ottengono anche assistenza gratuita per i feriti

Nel suo video dalla Siria, Afraa Dagher rileva che il nuovo picco di terrore è legato alle recenti e significative conquiste effettuate dall’esercito Syrian Arab Army (impegnato a liberare tutta la Siria dai terroristi).

Traduzione di Giorgio Schmitz

Spread the word:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Related